Le 10 cose da non perdere tra Valle Camonica e Lago Iseo

Molte sono le attrazioni che potrai visitare tra Valle Camonica e Lago d’Iseo. Per aiutarti a programmare il viaggio al meglio abbiamo selezionato per te le 10 cose da non perdere, vale a dire:

  1. Il Sito UNESCO n. 94, le incisioni rupestri della Valle Camonica. Sapevi che si tratta del primo sito italiano ad aver ottenuto il prestigioso riconoscimento?
Incisioni rupestri Valle Camonica: il labirinto

Incisioni rupestri Valle Camonica: il labirinto

  1. Bienno, dove ci troviamo, che vanta di far parte del Club “I Borghi più Belli d’Italia”e di essere Bandiera Arancione del TCI. Inutile dire che è uno dei paesi meglio conservati della vallata.
Il mulino ad acqua di Bienno

Bienno: il mulino ad acqua

Prenota ora il tuo soggiorno!

3. Monte Isola, l’imponente isola al centro del Lago d’Iseo, parte anch’essa de “I Borghi più Belli d’Italia” e raggiungibile in pochi minuti di battello da Sulzano. P.S. Se sarai nostro ospite, usufruirai dello sconto del 20% sulle corse di linea di Navigazione Lago d’Iseo!

Monte Isola

In battello a Monte Isola

4. Il Romanico in Valle Camonica: la pieve di San Siro e il monastero di San Salvatore (Capo di Ponte).

5. Gli affreschi di Girolamo Romanino, uno dei pittori di spicco del Cinquecento lombardo (Pisogne, Breno e Bienno).

Girolamo Romanino a Breno

Gli affreschi di Girolamo Romanino a Breno (chiesa di S. Antonio)

6. La Via Crucis del Settecento del Santuario di Cerveno. Un “sacro monte” con statue in legno a grandezza naturale in cui ritroverai i lineamenti dei moderni abitanti del paese.

7. La Riserva Naturale Torbiere del Sebino,  “zona umida di importanza internazionale”secondo la Convenzione di Ramsar, caratterizzata dalla varietà di habitat e di specie acquatico-palustri che potrai ammirate passeggiando al suo interno. Per accedere all’area protetta si paga un biglietto di ingresso (1 EUR a persona, dato aggiornato ad aprile 2020: verifica sul sito della riserva eventuali variazioni). Assicurati di avere denaro in moneta: le macchinette poste alle entrate principali non danno il resto e, a volte, il bancomat non funziona. Non ti fare ingannare dall’accesso senza personale: guardie-parco itineranti spesso controllano la regolarità dei titoli d’entrata.

La riserva naturale delle torbiere

La riserva naturale delle torbiere

8. Case di Viso (Ponte di Legno) con la sua tipica architettura di montagna. Quando lo attraversiamo, in genere stiamo partendo per salire al rifugio Bozzi, un classico itinerario trekking non particolarmente impegnativo.

9. I resti della Prima Guerra Mondiale tra cui le imponenti fortificazioni delle Bocchette di Val Massa.

10. Il Lago Moro da raggiungere anche a piedi o in bicicletta, lasciando la macchina in basso. In genere d’estate un servizio navetta lo collega con Darfo Boario Terme. In alternativa si  può salire a piedi – imboccando un sentiero dopo pochi tornanti – oppure in bici o in moto.

Lago Moro

Il Lago Moro

Se stavi cercando una scusa per allungare il soggiorno, o per tornare un’altra volta, te l’abbiamo fornita :-)

Ti aspettiamo!

Barbara e Luca

Print Friendly, PDF & Email