In Val Cavallina puoi prendere la ciclovia (13 km) che da Trescore Balneario porta a Monasterolo sul lago d’Endine. Da qui puoi proseguire sul lungolago, superare San Felice al Lago e giungere infine a Endine Gaiano. Arrivato allo stop con la S.S. 42 del Tonale e della Mendola, gira a destra in direzione Lovere. Dopo pochi metri, potrai imboccare un marciapiede ciclo-pedonale posto sul lato sinistro della strada, che termina in prossimità dell’incrocio per Solto Collina. Prosegui quindi sempre diritto lungo la S.S. 42 per 2-3 km, facendo attenzione al traffico, fino ad arrivare a una grande rotatoria. A questo punto immettiti subito sulla strada più a destra, quella al di là del guard rail (in prossimità dell’indicazione “Riserva Naturale Valle del Freddo”), che è assai poco trafficata e scorre parallela alla S.S. 42 per poche centinaia di metri, fino al bivio per Pianico. Imbocca quest’ultimo, fai una leggera salita e allo stop prosegui sulla destra (direzione Pianico/Lovere). Da qui nel giro di 3 km, quasi tutti in discesa, raggiungerai Lovere (che, come Bienno e Montisola, appartiene al Club de “I Borghi più belli d’Italia”) e il suo bel lungolago. Superato Lovere, entrerai nell’abitato di Costa Volpino. Giunto all’altezza di una grande rotatoria, con il ponte sul fiume Oglio alla tua destra, mantieniti sempre diritto (direzione Darfo – Boario Terme/passo del Tonale). Percorsi circa 100 mt (dopo aver superato un negozio di biciclette), imboccherai la ciclabile indicata dal cartello sulla destra. L’asfalto termina infatti davanti a una staccionata in legno: lì inizia la ciclabile vera e propria che fiancheggia il fiume Oglio. Dopo aver pedalato per 15-20 minuti circa, incontrerai una strada: qui dovrai svoltare a destra, prendere il ponte ciclo-pedonale e proseguire poi a sinistra (direzione Tonale). Supererai un sottopasso e ti immetterai nella pista ciclo-pedonale della Valle Camonica/Tonale e di lì seguirai li indicazioni per Darfo – Boario Terme e poi per Cividate Camuno (distante circa 25 km da Costa Volpino). Giunto nel centro di Cividate Camuno (città romana), troverai prima un ponte ciclopedonale e poi un ponte stradale sul fiume Oglio alla tua sinistra, preceduto da una statua romana. Qui abbandoni la ciclabile e svolti a destra (direzione Parco del Barberino), proseguendo lungo la strada normale. Dopo una salita e una breve galleria, arriverai a uno stop (località Berzo Inferiore), dove svolterai a sinistra per Bienno. Da qui al B&B L’orto di BaLù (2-3 km circa) la salita si fa impegnativa. Alla seconda rotatoria, imbocca la strada indicata dal cartello “Passo Crocedomini”. Raggiunto il Municipio di Bienno (Piazza Liberazione 1), mantieniti sulla strada principale che costeggia un parcheggio sulla destra e sale verso il passo. Percorsi 500 mt circa dal Municipio, dopo il  1° tornante imbocca la prima salitina che parte sulla sinistra, indicata dal nostro cartello (ma poco visibile di notte perché non illuminata). Dopo pochi metri incontrerai un cancello bianco e nero. Il Bed&Breakfast L’orto di BaLù è davanti a te!

Print Friendly, PDF & Email